Trapani, fascino e mare

A Trapani c’ero stata tante volte ma non l’avevo mai vista. Si, perchè per capire un luogo bisogna volerlo guardare ed io a Trapani ero sempre andata per un altro motivo, protestare contro il cpt Serraino Vulpitta dove nel1999, inun tentativo di fuga, erano morti sei ragazzi.

Ogni anno, per qualche anno di seguito, nel terribile anniversario (28 Dicembre) andavo al corteo di commemorazione e di protesta.

Così di Trapani ricordavo solo la piazza dove si fermavano i pullman,

il cpt, il viale del corteo e delle sensazioni ed emozioni forti che non potrò mai dimenticare.

Dopo tanti anni sono tornata a Trapani con poca convinzione e quell’idea in mente che dice: “ma perchè, già ci sono stata, potrei andare in un posto che non conosco”, ma nello stesso tempo con la curiosità di scoprirla maggiormente, ed infatti Trapani è stata una sorpresa, una bellissima sorpresa, e considerando che ho  potuto solo farci una passeggiata di qualche ora, di certo dovrò tornarci, perchè ci sono tantissime altre cose da vedere, ma almeno ne ho assaporato lo spirito. […]

Trapani è una delle più antiche città del Mediterraneo, fondata dagli Elimi come porto di Erice. Ha la forma di una falce (la cosa strana è che anche Messina, all’altro estremo della Sicilia ha la forma di falce) ed infatti il suo nome deriva proprio dal greco drépanon che significa falce e secondo la mitologia greca, altro non era che la falce caduta a Cerere (dea della fertilità) durante la ricerca della figlia Persefone che era stata rapita dal dio Ade.

Fu  colonizzata dai punici che la fortificarono, ed ebbe un ruolo centrale nelle guerre puniche. Tutta la sua storia è ancora oggi visibile, esistono ancora per esempio  il Castello di Terra,la Torre Paliela Torre Colombaia,

fondate probabilmente dai fenici e che successivamente vennero rafforzate dai successivi conquistatori, a patire dagli arabi e normanni.

Trapani è anche detta la  “città tra due mari” perchè è una piccola penisola che il mare bagna da più lati,  dandole un aspetto ricco di fascino. C’è il porto,

il lungo mare e ci sono le mura di tramontana,

dove è bello passeggiare con una vista incredibile, affacciati sulla spiaggia pulita e dorata.

La nostra passeggiata è stata sorprendente perchè ho visto una bella città, già dall’alto, arrivando in auto, ho visto apparire il mare, la città, le isole egadi, ed ho avuto una bella sensazione, poi sotto un sole cocente abbiamo passeggiato nel lungo mare ed è stato incredibile vedere un mare ed una spiaggia tanto pulita all’interno della città, sarà che a Palermo, la mia città, in qualche modo, il mare è come se non ci fosse o comunque non è predominante;  mi raccontano che tanti anni fa (intorno agli anni ’50) si poteva fare il bagno negli stabilimenti che si trovavano nei quartieri vicini al Foro Italico (Romagnolo, S. Erasmo, etc), luoghi ormai in disuso, sporchi ed abbandonati, insomma Palermo oggi “dà le spalle al mare”, mentre Trapani è affacciata sul mare, il mare è (ed è stato) il vero protagonista di questa città.

La passeggiata è proseguita in una bella villa del 1889, Villa Margherita,

dove grazie ai ficus ci si può rinfrescare e rilassare. C’era un caldo così potente che avrei voluto dormire per ore su quelle panchine rinfrescate dalle fronde degli alberi giganteschi,

ma poi le nostre orecchie sono state richiamate dal canto di uccelli, galli etc, e quindi abbiamo visto il laghetto con i cigni

(e così ho pensato alla mia bella nipotina di due anni, che mi racconta la favola del brutto anatroccolo dicendomi: “io quando sono gande divento un bello cigno!”),

e gabbie con volatili di ogni tipo.

Dalla Villa si arriva velocemente al porto ed anche nel centro della città

dove le strade sono belle,

eleganti e pulite,

vi si trovano bei palazzi in stile liberty,

monumenti

e chiese.

Ma la parte della città che più mi ha colpita perchè suggestiva e romantica, è la passeggiata sulle mura di tramontana

che arrivano fino al Bastione Conca del cinquecento.

Ma tutto questo è solo l’inizio di una passeggiata

in una città affascinante, una città dove tutto è mare, barche, fortezze, storia; una città alla quale il mare, nel passato, ha dato tante ricchezze tra cui  il suo oro bianco, il sale, con i suoi cristalli scintillanti che ancora adesso donano un aspetto particolarissimo ai dintorni della città, dei panorami unici e tutti da scoprire, ma questa è un’altra storia…

alla prossima puntata

Annunci

3 thoughts on “Trapani, fascino e mare

  1. Ciao bella!
    ma non lo sapevo fossi passata a wordpress 🙂
    Anche tu mi sei mancata tantissimo,e avevo abbandonato il blog per un bel po’ quindi non mi sono aggiornata…come state?

    Ti confesso..le saline sono forse l’unico posto dove desidero davvero andare prima di…si dice così no?Devono essere meravigliose…che belle foto.
    Allora ti metto nel mio blogroll così ti seguo meglio!
    Un abbraccio

  2. @Maurizio: grazie, è molto, anzi troppo, ma è Trapani che merita! Un abbraccio
    @Ale; cara, sono qui su wordpress da nemmeno un mese, avevo bisogno di un rinnovamento! Noi stiamo bene, insomma cerchiamo di non lamentarci! E tu? Ho letto che ti sei presa un periodo di vacanzina e sul tuo blog sei tornata già alla grande! Baci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...