Lo sguardo dell’altro. Intervista

Una bella emozione essere stata intervistata, dopo la mia esperienza in Sardegna al Festival della legalità “Conta e Cammina”,  per Bentos.it (giornale di Marghine, Planargia e Montiferru in Sardegna) da Luca Contini.

 Bentos

Lo sguardo dell’altro: Macomer è bella vista dagli occhi dell’artista Evelin Costa

di Luca Contini                  28 aprile 2015

“Macomer è una graziosa cittadina”. Così dopo una settimana di permanenza in città, ha scritto la giovane artista Evelin Costa al suo rientro in Sicilia dopo l’intensa esperienza vissuta al Festival della legalità Conta e Cammina organizzato dal Centro servizi culturali e dalla Cooperativa Progetto H di Macomer. Un giudizio inusuale e che, di per sé, fa notizia. In alcuni anni città ricca e dinamica, in altri emblema del settore industriale, per un lungo periodo città di servizi e di opportunità, ma bella e graziosa, di Macomer, non lo pensiamo neanche noi che ci abitiamo. È curioso sentirselo dire da chi arriva da lontano e ci guarda con occhi diversi. Ancor di più se quegli occhi hanno la sensibilità di chi frequenta l’arte e la bellezza. Nata a Palermo nel 1976, Evelin Costa vive aTerrasini dal 2010. Ha studiato Filosofia e da sempre è impegnata nel sociale ed in ambiti culturali. Le sue principali attività? Scrivere e dipingere. Blogger dal 2008, si occupa di cultura, tradizioni e storia della gastronomia siciliana. Collabora con alcuni siti e giornali online. Dipinge da autodidatta, soprattutto ritratti. Nel 2013 la sua prima mostra di pittura Donne del Mondo, promossa dall’Associazione AsaDin, affrontava la ricerca del sé e dell’altro a partire dal tema delle donne e dell’immigrazione. Quanto basta per chiederle:

Cosa hai trovato di bello a Macomer?

Dopo aver attraversato parte della Sardegna in auto… CONTINUA su bentos.it 

Annunci

9 maggio 2015: il coraggio di Peppino nel nostro impegno

Anche quest’anno a Cinisi si ricorda Peppino Impastato. Da quel terribile 9 maggio del 1978 sono già trascorsi 37 anni.

Cinisi, 27 aprile 2015. La memoria è ancora forte in chi era presente durante i giorni successivi alla sua uccisione per mano della mafia, in chi aveva condiviso insieme a lui l’impegno politico, sociale e culturale ed anche in chi allora non era ancora nato, ma sente un forte legame con la storia di questo attivista siciliano che ha dedicato la propria vita alla lotta per cambiare l’esistente, per la giustizia sociale, contro la mafia, per una società più libera.

Dal 6 al 10 maggio a Cinisi si susseguiranno giornate ricche di eventi per tenere sempre viva la memoria, ma che rappresenteranno anche un momento di impegno concreto per tutti coloro che parteciperanno. CONTINUA su cinisionline

Da Macomer a Cinisi, con uno sguardo al mondo per contare di più

Questo mio articolo non sarà il racconto di chi ha osservato, ma quello di chi ha partecipato ad un momento di grande valore e da questo spirito di “partecipazione” non potrò prescindere, perché il coinvolgimento emotivo e mentale che ho vissuto è stato troppo intenso.

11048713_848408218566523_8186139964875372242_n

Volo dalla Sicilia alla Sardegna. Un cammino per aria che dura solo quaranta minuti che per me sono eterni, ma il vento che ci accoglie a Cagliari è respiro per i miei sensi. C’è un sole forte. Ci accolgono i sorrisi e l’affetto dei nostri amici sardi, Antonella, Roberta e Davide. Comincia un lungo viaggio in auto verso Macomer. Attraversiamo il cuore della Sardegna in una strada che non è poi così diversa dalle strade siciliane a cui sono abituata, qualche scossone ogni tanto dovuto ad un manto stradale non perfetto, ma niente di che. Mi colpisce lo spazio. Tanto spazio non costruito, vegetazione incolta, ulivi selvatici, molto verde. Potrebbe sembrare un vuoto da riempire ed invece è così pieno di senso. CONTINUA su cinisionline

Antonella Affronti, diario pittorico

La mostra di Antonella Affronti è un evento da non perdere, una raccolta di trent’anni di lavori dell’artista palermitana che mostrano nei colori e nelle forme tutta la loro voluttuosità, passione, corposità fluttuante. Si percepisce la ricerca che l’artista ha sempre rivolto verso la materia, le trasformazioni che la natura stessa compie nell’evoluzione del tempo. Colpiscono i colori forti e vividi. Onde, spirali, forme che lasciano una sensazione di stupore, carnali e sublimi allo stesso tempo. Opere che non possono lasciare indifferenti, trasmettono forza e sensibilità.

Evelin Costa

 

Comunicato Stampa
Giovedì 16 aprile 2015 alle 18,00 Tommaso Romano, Vinny Scorsone e Maria Antonietta Spadaro, presso la galleria d’Arte Studio 71, in Via Fuxa n. 9 a Palermo, presenteranno la monografia dell’artista Antonella Affronti, diario pittorico.

affronti_appuntamento

La presentazione del volume precede la mostra dal titolo “Diario Segreto” a cura  di Francesco Scorsone che verrà inaugurata il 18 aprile 2015 negli stessi locali. CONTINUA su cinisionline