Donna in-colore mostra personale di Piera Ingargiola

Sabato 26 Settembre 2015 alle ore 19.00 si inaugura al Margaret Café di Terrasini la mostra personale di Piera Ingargiola intitolata “Donna in-colore” promossa dall’associazione AsaDin. Progetto allestimento Calabretta Giovanna – testi e presentazione Trapani Calabretta.

12032439_10207657013452495_1887552175_n

L’evento aderisce all’ Undicesima Giornata del Contemporaneo indetta da AMACI. (http://www.amaci.org/gdc/undicesima-edizione/donna-incolore-di-piera-ingargiola)

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle 9.00 alle 23.00 fino al 10 Ottobre 2015 presso la sala espositiva del Margaret Café in Via V. Madonia 93 a Terrasini (PA).

La donna che emerge dalle opere di Piera Ingargiola non è semplicemente colorata, è una donna che  viene attraversata e che attraversa il colore, una “donna nel colore”, plasmata da cromie differenti che la percorrono rendendola ciò che è. Lamine, macchie, strisce più o meno sottili compongono e scompongono primi piani femminili mostrandone tutte le possibili sfaccettature estetiche, emotive e cerebrali.

Ne emerge la complessità di ogni donna, le sue esplosioni e le implosioni. Sguardi a volte bassi, a volte assenti, ma complessivamente fieri donano l’immagine di una donna sicura di sé, il dolore la lambisce ma emerge maggiormente la forza e la vitalità di chi sceglie una vita in ascesa, come una scala in salita.

Il dolore invece è fissato, immobilizzato nell’immagine che affiora, come fosse parte di un patrimonio genetico e mentale, del cretto di Gibellina. Luogo molto noto a questa artista, nel quale il dolore è imprigionato e diventa simbolo di una  violenza assordante, statica, inevitabile, scolpita  per sempre nella memoria individuale e storica, che di sovente invece si diluisce fino a scomparire del tutto, sgretolata come le macerie dei ruderi di una città crollata, emblema della vita di tanti. In questo dolore c’è però la rinascita. Continua su cinisionline

11998643_10207556081849268_12245674_n

 

Annunci

Presentazione del libro “La notte di Silvia”, romanzo d’esordio di Stefania Parmeggiani a Terrasini

In questi giorni sto collaborando alla realizzazione della presentazione del libro “La notte di Silvia” scritto dalla giornalista Stefania Parmeggiani e presentato insieme a lei dalla giornalista Daniela Tornatore. Questo evento è stato ideato ed organizzato da Terrasini Oggi con la collaborazione del Margaret Cafè.

Vi invito tutti e tutte e spero che questi momenti di riflessione culturale e di aggregazione possano essere utili a ognuno di noi e ridarci la linfa vitale che serve a vivere meglio.

Evelin

Ecco sotto l’invito:

Volevamo invitarvi mercoledì 16 Settembre alle ore 18.30 presso il Margaret Cafè in Via Madonia 93 a Terrasini (PA), alla presentazione del libro “La notte di Silvia”, Castelvecchi Editore, romanzo d’esordio di Stefania Parmeggiani. Presenta la giornalista Daniela Tornatore.

“La notte di Silvia” è un romanzo ispirato ad un fatto di cronaca nera accaduto nel gennaio 1999. Il corpo di una giovane donna di origini albanesi veniva ritrovato lungo l’A14 nel tratto Cattolica-Riccione, l’omicidio si presentava come una vera esecuzione compiuta con un colpo di pistola alla tempia. Si sviluppa da qui l’opera prima di Stefania Parmeggiani che racconta e ricostruisce, attraverso la voce del magistrato che indaga, la storia di Silvia, una diciottenne in fuga dal proprio paese di origine, un paese devastato dalla guerra civile e dalle sue conseguenze. Un viaggio verso un possibile riscatto, la libertà e la speranza di una vita migliore. Silvia si troverà invece coinvolta nella malavita italiana, in giri di prostituzione e traffico di cocaina, di cui diventerà lei stessa uno dei tanti corrieri. Il maggiore sospettato del suo omicidio, il fidanzato italiano, un rapinatore coinvolto nella guerra di bande criminali. Una riflessione sulla spietatezza della ferocia della vita che non lascia spesso speranze e possibilità di affrancamento a chi cerca una via di fuga dalla disperazione.

Stefania Parmeggiani è nata a Rimini nel 1977, è una giornalista della «Repubblica». In precedenza ha collaborato per il «Corriere Romagna» e «l’Unità» come cronista di nera e giudiziaria. Dal 2011 vive e lavora a Roma dove si occupa di editoria, cultura digitale e nuove forme di narrazione crossmediale. La notte di Silvia è il suo primo romanzo.

Durante l’evento l’aperitivo sarà offerto dal Margaret Cafè.

L’evento è curato e organizzato da Terrasini Oggi con la collaborazione del Margaret Cafè.

Se parteciperete alla presentazione del libro giorno 16 Settembre avrete anche l’occasione di vedere all’interno della sala espositiva del Margaret Cafè la mostra “Metamorfosi” mia e di Pino Manzella, ancora in esposizione per almeno una settimana.