Gli “AMANTI DELLA CUCINA SICILIANA” si riuniscono per la seconda volta.

Dopo il grande successo del Primo Raduno degli “Amanti della cucina siciliana”, che ha visto la partecipazione di un centinaio di appassionati di cucina siciliana, Sabato 19 Dicembre 2015 alle 16.00, sempre nello splendido scenario offerto da Villa Niscemi a Palermo, all’interno della Sala delle Carrozze, si da il via al Secondo Raduno, aperto a tutti, sia ai partecipanti del gruppo Facebook “Gli Amanti della Cucina Siciliana”, che ad ogni persona interessata al buon cibo, alla convivialità, alla sicilianità, al rispetto tra le culture, all’arte, all’artigianato e all’amicizia.

amanti2radunook

Il gruppo “GLI AMANTI DELLA CUCINA SICILIANA”, nato alcuni anni fa dall’idea del giovane palermitano Davide Cardella ed impulsato quotidianamente dalla foodblogger Enza Accardi, vede ogni giorno la partecipazione attiva di tantissime persone, più di 17.000 gli iscritti, che discutono tra loro di piatti siciliani tramite foto, commenti, articoli e curiosità.  Al centro il cibo presentato all’interno delle nostre case, i sapori ed i profumi delle ricette tradizionali siciliane, lasciando spazio anche alle innovazioni ed alla fantasia, con l’uso di ingredienti legati alla nostra terra. Il gruppo è diventato un luogo virtuale, ma autentico, di incontro e  amicizia. Partecipano persone provenienti da tutta la Sicilia, molti siciliani che vivono all’estero, tanti anche i partecipanti che  non hanno origini siciliane e che provengono da tutta Italia e da diverse parti del Mondo, tutti uniti nel rispetto per le diversità, proprio come insegna la cucina siciliana, nata dall’intreccio tra diverse  culture.

E’ sempre più forte il  desiderio di andare oltre lo schermo del PC o del telefonino, il Secondo Raduno sarà una nuova occasione per premiare l’impegno, la costanza, l’affetto vero, la serietà, l’allegria  che vivono all’interno di questo gruppo da cui è nata una comunità vera che permette a tante persone di trascorrere qualche ora spensierata e un’aggregazione che fa affrontare meglio o dimenticare per un po’ i problemi quotidiani. Durante il pomeriggio saranno presenti gli amministratori del gruppo: Davide Cardella, Maria Giulia Manzella, Giovanni Albano, Nicola Albano, Enza Accardi, Evelin Costa e Maurizio Cardella chef siciliano che ci seguirà dall’Olanda, paese in cui vive. Sarà l’occasione per conoscersi o rivedersi, per assaggiare i dolci preparati dagli stessi partecipanti, per apprezzare le creazioni d’arte di Paola Accardi e Rita Russo, due siciliane che mantengono viva l’ antica tradizione artigianale e manuale del macramè e del chiacchierino, che rischia di scomparire, producendo veri tesori che solo pochi sanno lavorare veramente. Sarà presente la mostra personale di pittura di Evelin Costa, pittrice palermitana che fa parte del gruppo degli “Amanti della cucina siciliana”. Parteciperà anche Artnobless di Gaspare Catanese e Maria Rita Saporito, che presenteranno un concorso  culinario che sarà indetto nel 2016, che vedrà la presenza di importanti personalità della Cucina e sarà aperto agli “Amanti della Cucina Siciliana”. Davide Cardella, Giovanni Albano e Nicola  Albano illustreranno E-sicily  http://www.blog.esicily.it il blog e l’e-commerce nati proprio dal gruppo facebook.

Durtante la serata saranno sorteggiate:

Una collana in chiacchierino, interamente realizzata a mano  da MEKOUK GIOIELLI D’AUTORE, impreziosita con pietre vere quali onice sfaccettato, corniola, quadrati e rifiniture in argento dorato

– Un bracciale in pizzo macramè e cristalli, realizzato dall’artista Rita Russo.

Come la volta precedente, chi vorrà, potrà portare un dolce (possibilmente secco) o una bibita, stoviglie di plastica. Per gustare insieme tutto ciò che di buono e dolce gli “Amanti della Cucina Siciliana” sanno mettere in pratica. Si avvicina il Natale e quindi potranno essere preparati anche i dolci tipici del periodo.

“Finalmente potremo augurarci Buone Feste ed un Felice Anno Nuovo guardandoci negli occhi e stringendoci le mani!”.

Le foto in galleria sono del raduno di Maggio

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Annunci

Eco-logico, mostra di manifesti ecosostenibili ad Alcamo

All’interno della collettiva “Eco-logico, manifesti ecosostenibili” che si terrà ad Alcamo presso il Centro Congressi Marconi alle 17.00 dedicata al rispetto dell’ambiente, ci sarà il mio quadro “Abbraccia la natura”. Vi aspetto!

12312343_10201153654040466_909408653_n

Comunicato Stampa

Sarà inaugurata sabato 5 dicembre alle ore 17:00 presso il Centro Congressi Marconi- sala Rubino  Alcamo (TP) la mostra itinerante Eco-Logico Manifesti eco-sostenibili. La mostra a cura dell’associazione culturale RicercArte, con il patrocinio del comune di Alcamo, nasce da un’idea del direttore artistico Naire Feo. Testi di Giovanna Calabretta, Lea Di Salvo. Correzione bozze Piera Ingargiola, ufficio stampa  Bartolomeo Conciauro,  PR  Evelin Costa, Anna Scorsone, foto in catalogo fornite degli artisti, Catalogo virtuale a cura di TrapaniCalabretta.

 

                                   

CONCEPT:  L’Associazione culturale RicercArte, attenta alla promozione artistica in chiave sociale, culturale ed ambientale, propone un progetto finalizzato alla riflessione e alla sensibilizzazione  attorno al tema della sostenibilità del nostro vivere contemporaneo, in un dialogo surreale con le generazioni future. Ecologia è una parola che deriva dal greco e si traduce come “discorso sull’ambiente” e adoperare il manifesto come supporto del discorso non è una scelta casuale.

Nato al tempo della rivoluzione industriale e dei primi consumi di massa, il manifesto sin dagli albori della sua storia si è posto come strumento di propaganda per incrementare la vendita di merci ed è quindi lo strumento che il capitalismo ha utilizzato per promuovere la filosofia del compra, usa e getta.

Toulouse Lautrec con i suoi manifesti ha dato poi un ampia dimostrazione di come l’arte possa esprimersi egregiamente con questo strumento. Opera di creatività destinata ad essere letta e compresa da un pubblico vasto ed eterogeneo, si avvale di un sistema di segni, di messaggi cromatici frutto di esperienze che sono contemporaneamente individuali e collettive.

Ed è proprio questa sua necessità di avere dei contenuti da comunicare a molti mediante un linguaggio comprensibile, che ha reso ai nostri occhi lampante come il manifesto potesse costituire un veicolo di idee e di prese di posizione, di sogni e desideri attorno alle nuove esigenze di tutela e di consapevolezza su temi economico-ambientali.

 

 

Gli Artisti: Luciana Anelli, Rossella Andriani, Nino Belmonte, Eugenia Bramanti, Evelin Costa, Enza Grillo, Antonietta Mazzamuto, Maria Laura Riccobono, Angela Sarzana,Vincenzo Settipani, Nancy Sofia,Giuseppe Viviano.

 

 

A Cinisi il “Diario segreto” della pittrice Antonella Affronti, dialogo con l’autrice

A Cinisi Antonella Affronti espone il proprio “Diario segreto”, una personale di pittura, curata da Francesco Marcello Scorsone, che colpisce profondamente l’osservatore. E’ grande l’impatto emotivo e visivo che suscitano queste opere che l’artista ha dipinto nel 2005.

In trent’anni di impegno e ricerca pittorica, il cui racconto è presente nella monografia intitolata “Diario pittorico” che è stata presentata a Palermo presso la Galleria Studio 71 nell’Aprile 2015, Antonella Affronti ha scandagliato i differenti aspetti che la natura può assumere nelle sua evoluzione, nelle sue forme, nei suoi aspetti molteplici, dalla delicatezza sensibile delle trasparenze più soffianti e velate, alla solidità della pietra. Ha plasmato la materia con estrema maestria ed eleganza, ha affrontato la fisicità corporea mettendo in risalto la fluidità, la tensione muscolare, l’energia, la passione, la voluttuosità mai cedevole o stanca, la forza carnale e la spiritualità sublime. Un percorso, quello di questa pittrice, che ha visto grandi trasformazioni, ma che ha mantenuto sempre una costante, una unicità che la rende sempre e comunque riconoscibile, il suo sguardo curioso alla sostanza, all’essenza che rende tale il mondo che la circonda, che la coinvolge. Quella vibrazione energetica costante, quell’impatto cromatico che segna lo spettatore, sia quando i colori sono caldi, vitali, netti,  sia quando diventano più freddi, grigi come la pietra e quasi taciturni, ma mai deboli, perché carichi di sensibilità e di significati da leggere e decifrare.

Le opere, che rimarranno esposte al ristorante pizzeria Al Capriccio in via Nazionale n. 85 a Cinisi fino al 31 dicembre 2015, fanno parte di un periodo specifico, una ricerca sul corpo umano e i suoi movimenti fatto attraverso una sorta di matassa di fili che, con meticolose spirali che mai sembrano ingarbugliarsi tra loro, costruiscono la plasticità tridimensionale di ogni stato dell’animo  e delle relazioni umane.

Dopo aver osservato queste tele di grande dimensione e di grande influsso ipnotico, ho l’occasione di dialogare con questa artista. Ripensandoci credo che sia una di quelle occasioni in cui mi sarebbe piaciuto oltre che far leggere, far ascoltare l’intervista, perché Antonella Affronti sa pronunciare parole significative, precise, determinate e coerenti con una voce magnetica quanto lo sono le sue opere.  Continua